News

Telecom, spunta ipotesi vendita Tim Brasil e quota di Inwit

Azioni Telecom in ripresa a Piazza Affari, dopo l’altalena dei giorni scorsi dovuta essenzialmente ai problemi di governance che nemmeno l’assemblea del prossimo 29 marzo sembra destinata a risolvere. A sostenere il titolo oggi sono invece le indiscrezioni di stampa su una possibile cessione di asset. A finire sul mercato in particolare potrebbe essere Tim Brasil, benché si tratti di un “gioiello di famiglia”, visto il contributo positivo in termini di ricavi ed ebitda ai conti del gruppo, ma anche una quota di Inwit.
Infatti la dirigenza targata Elliott e guidata dal ceo Luigi Gubitosi avrebbe accarezzato l’idea di cedere gli asset brasiliani per abbattere il debito. Lo scrive stamani il Messaggero. Secondo la ricostruzione del quotidiano, Tim potrebbe prendere in considerazione per lo stesso motivo anche la riduzione della quota in Inwit.
A citare un simile scenario sarebbe stato nei giorni scorsi lo stesso Gubitosi, nel corso della Citi Conference a Parigi. La riduzione del debito è infatti uno dei target principali del nuovo piano.
In Borsa Tim va inoltre in cerca di riscatto a 8 giorni dall’assemblea che dovrebbe confermare lo status quo nel cda dell’azienda telefonica, respingendo la richiesta di revoca di 5 consiglieri avanzata da Vivendi. Restano tuttavia aperti gli interrogativi su un successivo accordo per la governance, visto che difficilmente Vivendi (23,9% del capitale) rinuncerà a dare battaglia. Inoltre anche la Cdp, salita a circa il 10%, potrebbe rivendicare spazio nel board, mentre al momento il suo sostegno a Elliott pare assicurato.

Finanza report

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *