News

Banda ultralarga, Carlo Filangieri amministratore delegato di Fibercop

Carlo Filangieri è stato nominato amministratore delegato di Fibercop, la newco wholesale che vede in campo Tim (58%), il fondo americano Kkr (37,5%) e Fastweb (4,5%) e a cui partecipa anche Tiscali.

Confermate dunque le indiscrezioni circolate a fine 2020. Laurea in ingegneria elettronica, Filangieri vanta una lunga esperienza nel Gruppo Tim dove negli anni ha ricoperto diversi incarichi in Italia e in Brasile. La nomina arriva alla vigilia del perfezionamento del piano, che secondo quanto confermato dall’Ad di Tim Luigi Gubitosi nei giorni scorsi, sarà portato a termine entro il 31 marzo. La newco però, sempre secondo quanto evidenziato da Gubitosi, è già entrata nella fase operativa – “le attività sono iniziate”. Alla presidenza di Fibercop siede Massimo Sarmi, nominato lo scorso ottobre.

Il piano FiberCop prevede il raggiungimento del 76% delle unità immobiliari delle aree grigie e nere entro il 2025 (56% delle unità immobiliari tecniche a livello nazionale). Al contempo le reti Fttc raggiungeranno il 93% delle famiglie con linea telefonica attiva entro il 2023 (91% già oggi) a cui si aggiungono le coperture con tecnologia mobile, Fwa e satellitare. Le prime tre regioni per le quali sarà “chiuso” il digital divide sono, dopo la Puglia (completata nel 2020), il Friuli-Venezia Giulia entro il primo trimestre 2021 e successivamente la Lombardia.

Corriere delle Comunicazioni

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *