News

Tim, Kkr a caccia di “rinforzi”: spuntano Unicredit e Intesa Sanpaolo

secondo indiscrezioni del Sole 24Ore il fondo americano starebbe lavorando a un allargamento del pool di banche e istituti finanziari per dare il via all’Opa su Tim dopo la presentazione della manifestazione di interesse. Stando a quanto sostiene il quotidiano di Confindustria nella rosa ci sarebbero anche Unicredit e Intesa Sanpaolo e altre banche di profilo internazionale sarebbero state coinvolte per valutare il dossier al fianco delle “capofila” a Jp Morgan, Citi e Morgan Stanley.

L’operazione però è ancora tutta da mettere a punto: l’offerta da 10,8 miliardi corrispondente a un concambio di 0,50 centesimi per azione per rilevare la maggioranza di Tim non è considerata soddisfacente in primis dal primo azionista della società, Vivendi che sta a sua volta studiando un piano B per fare fronte all’eventualità che il fondo americano passi dalle parole ai fatti. Il fondo potrebbe optare anche per un rilancio sull’offerta pur di portare a casa l’operazione. Il rilancio dovrebbe però essere consistente per convincere i francesi ad uscire di scena, alla soglia quasi del raddoppio, opzione che però a questo punto non risulterebbe profittevole per il fondo americano. Goldman Sachs e LionTree sono i due advisor in campo selezionati dal comitato presieduto da Salvatore Rossi e Paola Sapienza.

Intanto bisognerà sciogliere subito la questione delle nomine dei verticiun cda straordinario sarà probabilmente convocato nei prossimi giorni prima di quello fissato il 26 gennaio che ha all’ordine del giorno l’esame preliminare del bilancio. La nomina più importante è quella dell’amministratore delegato – il super favorito è senza dubbio il direttore generale Pietro Labriola – ma in ballo c’è anche la presidenza. Salvatore Rossi potrebbe essere sostituito e stando alle prime indiscrezioni la scelta potrebbe cadere sull’attuale presidente di Fibercop nonché di Asstel Massimo Sarmi.

Corriere delle Comunicazioni

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *